Nella tempesta, l'annuncio del Vangelo

Le parole del vescovo Marino durante l'omelia di questa mattina a Torre Annunziata

News


Questa mattina il vescovo Marino ha presieduto la Santa Messa presso la Basilica della Madonna della Neve a Torre Annunziata. 


«Ogni domenica, ogni giorno, - ha detto durante l'omelia - lo Spirito è operante nella vita della Chiesa che anima il mondo della speranza, nello Spirito, senza il quale la sua opera sarebbe inefficace, perché è lo Spirito che rende la Chiesa capace di trasmettere la vita di Gesù. Le parole del Signore che abbiamo ascoltato oggi si aiutano nel difficile tempo presente sapendo che Dio, attraverso il dono dello Spirito, ricava anche nelle difficoltà un mondo migliore. Ogni giorno sperimentiamo la vicinanza e l'adempimento della promessa di Dio, che ci libera: Gesù ci dice che il Padre ci dona 'un altro Consolatore', cioè chi consola ma anche sostiene, orienta nella fortezza. Con il dono dello Spirito il Padre e il Figlio dimorano in noi che diveniamo tempio di Dio: tu popolo del Signore esisti nell'unità di Padre, Figlio e Spirito Santo. Nello spirito il popolo opera il bene per il mondo. Lo Spirito diventa per noi sorgente perenne di bene, imparando anche dalle situazioni difficili. E ci mette in grado di dare testimonianza come ci ricorda San Pietro nella lettera ascoltata, dare testimonianza a 'chiunque chieda ragione della speranza' che è in noi. Nella Chiesa delle origini le persecuzioni misero alla prova la comunità. Ma proprio in questo momento di prova, i discepoli dispersi poterono annunciare il Vangelo e costituire altre comunità in altri luoghi. Come avviene mediante Filippo, come abbiamo ascoltato. Così si diffonde il Vangelo e con il Vangelo un'umanità nuova e rinnovata. Ecco cari fratelli e sorelle, questo è un criterio di lettura della nostra realtà attuale. Siamo stati in pena, ma abbiamo lo Spirito che ci dà speranza nuova di vita, rinnovamento. Perché abbiamo fiducia in Dio. Come Maria, visitata dallo Spirito e presente quando lo Spirito viene donato nel cenacolo. A lei ci affidiamo perché ci guidi».

Qui i sussidi Cei per la preghiera in famiglia



← Torna all'archivio




Questo sito web utilizza i cookie
Questo sito o gli strumenti di terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
design komunica.it | cms korallo.it